LA GIOIA DELL’AMORE

pubblicato in: Eventi | 0

 

DECANATO DI VIMERCATE 

LA GIOIA  DELL’AMORE

Il coordinamento dei Centri culturali del Vimercatese propone un ciclo di incontri di approfondimento sull’Amoris Laetitia di Papa Francesco. Si tratta di occasioni di riflessione attraverso una molteplicità di strumenti culturali (Presentazione di libri, Conferenze, Film e Teatro)  che si propongono di arricchire il pensiero su alcuni temi affrontati dal Pontefice nell’esortazione apostolica post-sinodale. Si tratta dell’inizio di un percorso che vorrebbe creare una rete tra le tante iniziative culturali del territorio e delle nostre comunità cristiane.

Per il Volantino CLICCA QUI

CONFERENZA

“L’educazione morale implica chiedere a un bambino o a un giovane solo quelle cose che non rappresentino per lui un sacrificio sproporzionato, esigere solo quella dose di sforzo che non provochi risentimento o azioni puramente forzate. Il percorso ordinario è proporre piccoli passi che possano essere compresi, accettati e apprezzati, e comportino una rinuncia proporzionata….” (Amoris Laetitia n. 271)

Domenica 22 Gennaio ore 15,30

Genitori e ragazzi preadolescenti:  …. Cosa fare?

Incontro con ALBERTO PELLAI (Pedagogista e Scrittore)

al Teatro “Pio XII”  di RONCO BRIANTINO Via parrocchia, 39   (Ingresso Libero)

 

 

TEATRO

“Un’altra sfida emerge da varie forme di un’ideologia, genericamente chiamata Gender, che nega la differenza e la reciprocità naturale di uomo e donna. Essa prospetta una società senza differenze di sesso, e svuota la base antropologica della famiglia. … Il creato ci precede e deve essere ricevuto come un dono.” (Amoris Laetitia n. 56)

Giovedì 26 Gennaio ore 21

CAVEMAN   l’uomo delle caverne

Di Robert Becker con Maurizio Colombi, regia di Teo Teocoli

Presso Cineteatro San Luigi CONCOREZZO (con biglietto d’ingresso)

Uno spettacolo esilarante sul rapporto di coppia. Nella preistoria l’uomo era cacciatore, la donna raccoglitrice. Le donne collaboravano tra loro mentre gli uomini trattavano. Da tali origini hanno sviluppato facoltà e qualità diverse: ecco spiegati gli eterni dissidi e le continue incomprensioni tra i due sessi. Una lettura delle nostre origini che in chiave umoristica, ci rassicura e chiarisce il perché l’universo maschile e quello femminile sono così lontani e allo stesso tempo così indispensabili l’uno all’altra.  

 

PRESENTAZIONE DI UN LIBRO

“L’educazione comporta il compito di promuovere libertà responsabili, che nei punti di incrocio sappiano scegliere con buon senso e intelligenza; persone che comprendano senza riserve che la loro vita e quella della loro comunità né nelle loro mani e che questa libertà è un dono immenso” (Amoris Laetitia n. 262)

Lunedì 30 Gennaio ore 21

NON ESISTONO RAGAZZI CATTIVI

di Claudio Burgio Cappellano del carcere minorile “Beccaria” di Milano

Presso Circolo S. Antonio via Verdi, 17 – CONCOREZZO (Ingresso Libero)

Le storie dei ragazzi che l’autore incontra al Beccaria, il famoso carcere minorile di Milano, s’intrecciano con la sua storia di uomo e prete, dentro un itinerario pedagogico fatto di sfide e di rischi, ma altrettanto aperto a sorprendenti possibilità di cambiamento. Questi ragazzi che per la mentalità comune sono solo dei delinquenti, per lui sono ragazzi e basta, da amare, accogliere e sostenere. E’ un racconto della straordinaria avventura dell’educare, dell’impegno e della responsabilità di consegnare alle nuove generazioni il faticoso ed appassionante mestiere di vivere.

 

FILM

“Se un bambino viene al mondo in circostanze non desiderate, i genitori o gli altri membri della famiglia, devono fare tutto il possibile per accettarlo come dono di Dio per assumere la responsabilità di accoglierlo con apertura e affetto” (Amoris Laetitia n. 166)

Giovedì 9 Febbraio ore 21

PIUMA

Regia di Roan Johnson

Presso CineTeatro Nuovo via S. Gregorio, 25 – ARCORE (Ingresso 5€)

Il regista italiano si è fatto notare per la sua capacità di rappresentare a tratti anche poeticamente l’importante tema di una maternità inaspettata. La coppia protagonista del film pur immatura e incerta per il futuro, paradossalmente dimostra che la vita permette a tutti di cimentarsi col proprio cuore e i propri desideri e se la si asseconda, quello che per gli altri è una sventura può diventare una benedizione.

 

LECTURA DANTIS

“L’educazione dell’emotività e dell’istinto è necessaria, e a tal fine a volte è indispensabile porsi qualche limite. L’eccesso, la mancanza di controllo, finiscono per debilitare e far ammalare lo stesso piacere. In realtà si può compiere un bel cammino con le passioni, il che significa orientarle sempre più in un progetto di auto donazione e  di piena realizzazione di sé che arricchisce le relazioni interpersonali” (Amoris Laetitia n. 148)

Venerdì 10 Febbraio ore 21

Paolo e Francesca … coloro che la ragion sommettono al talento

commento e riflessioni di Franco Nembrini

Presso Cineteatro San Luigi CONCOREZZO (Ingresso Libero)

Ci troviamo nel canto V dell’Inferno in cui viene messa a tema una questione che si sente pertinente alla vita di ciascuno ossia quella dell’amore, del voler bene. Amore che non va concepito come un semplice sentimento, bensì come “la legge dell’essere”, come “partecipazione all’essere”. Dante si imbatte nelle due figure di Paolo e Francesca, amanti in vita, rimanendo colpito e turbato dal racconto della loro storia e dalla ragione della dannazione di entrambi. Ma è possibile che due persone che si amano così tanto e sono spinte da un desiderio così forte, che solo da Dio viene donato, siano condannate a una così triste sorte? Qual è la ragione?