PASQUA 2019

pubblicato in: Eventi | 0

PASQUA 2019

QUANTO MORIR PERCHE’ LA VITA NASCA!

Carissimi,

per farvi gli auguri di una Buona Pasqua di Resurrezione, vorrei regalarvi una poesia, forse la più bella che abbia mai scritto Clemente Rebora.

Mentre il creato ascende in Cristo al Padre,

nell’arcana sorte

tutto è doglia del parto:

quanto morir perché la vita nasca!

pur da una Madre sola, che è divina,

alla luce si vien felicemente:

vita che l’amor produce in pianto,

e, se anela, quaggiù è poesia;

ma santità soltanto compie il canto.

                                                          Poesia e santità, da Poesie (1913-1957)

Essa ci invita a guardare a tutta la realtà, al creato, come ad un progressivo cammino, in Cristo, verso il Padre. Il mondo e la nostra storia gravidi di contraddizioni, lacrime e sangue, hanno una direzione e quando abbiamo la percezione di essere disorientati e stanchi, si tratta di riconoscere l’orizzonte verso cui siamo protesi. Il disegno provvidenziale di Dio ci attesta che ogni cosa ha un indirizzo chiaro, così che tutto diventa doglia di un parto perché la vita possa nascere.

Per vivere in pienezza dobbiamo accogliere quel lento morire che ci portiamo addosso, che non è sventura da cui rifuggire ma possibilità che la vita nasca.

Nasca … allora … questa vita, da tutte le nostre pur piccole morti e la nostra esistenza sarà immagine della luce Pasquale!

AUGURI ! don Angelo

Settimana Santa 2019

pubblicato in: Eventi | 0

SETTIMANA AUTENTICA

LA GIOIA DI CREDERE

Il nostro rito ambrosiano non traduce la tradizionale espressione “Settimana Santa” con “Settimana Vera”, ma usa l’aggettivo “Autentica”. Forse l’etimologia di questa parola ci può offrire la chiave per trovare una risposta. Essa deriva dal verbo greco authentèo, che esprime l’idea di “avere” autorità. “Autentico” dice la verità di una cosa in quanto diventa “criterio” del nostro guardare e trattare la realtà. Così celebrare i giorni della passione, morte e risurrezione di Gesù significa riconoscere che “il criterio” della nostra vita è quest’Uomo, il Crocifisso Risorto, che ci viene quotidianamente incontro.

La liturgia ambrosiana ci farà accompagnare Gesù in tutti i passaggi della sua Pasqua seguendone con precisione la scansione cronologica: dall’ingresso glorioso in Gerusalemme, all’Ultima Cena, alla preghiera nell’Orto degli Ulivi, la cattura, il processo, la via crucis, la crocifissione e le beffe, la morte, la deposizione, il silenzio del sepolcro … fino ad arrivare alla gloria della Risurrezione e del Suo “apparire”, pienamente libero, alle donne e ai discepoli. Gesù Crocifisso e Risorto, infatti, non può diventare criterio della nostra vita se non attraverso la comunione con Lui. Occorre seguirlo, sostare insieme a Lui, accompagnarlo, condividere la sua pasqua. Esperienza che, vissuta nella comunità cristiana, la liturgia rende concretamente possibile.

                                                                                     Card. A. Scola

Domenica delle Palme

 Messe secondo l’orario domenicale, è sospesa la S. Messa in oratorio.

Ore 10,00     Benedizione degli ulivi e delle palme presso la chiesa di S. Antonio e processione verso la piazza della chiesa

Ore 10,30     S. Messa in piazza della chiesa

Ore 15,30     Vespri e quaresimale

 

Lunedì della Settimana santa

Ore 7,00       S. Messa

Ore 8,15       Lodi mattutine

Ore 8,30       S. Messa

Ore 18,15     Vespri

Ore 18,30     S. Messa

 

Martedì della Settimana santa

Ore 7,00       S. Messa

Ore 8,15       Lodi mattutine

Ore 8,30       S. Messa

Ore 18,15     Vespri

Ore 18,30     S. Messa

Ore 21,00     Confessioni comunitarie

 

Mercoledì della Settimana santa

Ore 7,00       S. Messa

Ore 8,15       Lodi mattutine

Ore 8,30       S. Messa

Ore 18,15     Vespri

Ore 18,30     S. Messa

Giovedì della Settimana santa

Ore 7,00       Liturgia della Parola

Ore 8,15       Lodi mattutine

Ore 8,30       Liturgia della Parola

SACRO TRIDUO PASQUALE

Giovedì santo

Ore 17,00     Rito della Lavanda dei piedi e S. Messa in Cena Domini

Ore 21,00     Rito della Lavanda dei piedi e S. Messa in Cena Domini

La S. Messa delle ore 17.00 è pensata per tutti i bambini, i ragazzi e le loro famiglie. Gran parte dei posti saranno loro riservati. Si invita la comunità, per quanto gli è possibile, a partecipare alla solenne concelebrazione delle ore 21.

 

Venerdì santo

Ore 7,00       Lodi mattutine

Ore 8,30       Ufficio delle letture e Lodi mattutine

Ore 15,00     Celebrazione della Passione del Signore

Ore 21,00     Celebrazione della Deposizione del Signore

Le due celebrazioni principali di questo giorno si differenziano. Al pomeriggio si celebra la Passione del Signore. In questa liturgia si commemora il mistero della morte del Signore, si adora solennemente la Croce e tutta la comunità prega il Padre per tutti i cristiani e per il mondo intero tramite la Preghiera universale. Alla sera si celebra la Deposizione del Signore. Consiste in una liturgia della Parola e un momento di adorazione e venerazione della Croce.

Sabato santo

Ore 6,00       Celebrazione al mattino e processione con il Santo Crocifisso (è possibile consegnare le rinunce di Quaresima che saranno destinate alla realizzazione del progetto SONRISA in Bolivia

Ore 21,00     Veglia pasquale nella Notte Santa

Domenica di Pasqua

Messe secondo l’orario domenicale

Ore 10,30 S. Messa solenne

 

CONFESSIONI IN PREPARAZIONE ALLA PASQUA

Tutta la comunità parrocchiale è invitata a partecipare alla celebrazione comunitaria della Riconciliazione Martedì 16 Aprile alle 21 in chiesa parrocchiale. Si tratta di un momento importante per valorizzare e vivere al meglio il sacramento della Confessione. Anche chi desidera confessarsi nei giorni successivi partecipi a questo momento comunitario di preparazione alla Confessione individuale.

I sacerdoti saranno disponibili per le Confessioni in questi orari:

  • Sabato 13 Aprile dalle 7,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 19,00
  • Lunedì 15 Aprile dalle 7,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 19,00
  • Martedì 16 Aprile dalle 7,00 alle 12,00 – dalle 15,00 alle 19,00 e dalle 21,00 Celebrazione Comunitaria del Sacramento
  • Mercoledì 17 Aprile dalle 7,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 19,00
  • Venerdì 19 Aprile dalle 7,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 19,00
  • Sabato 20 Aprile dalle 7,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 19,00

CHIESA DALLE GENTI 2 Approfondimenti

pubblicato in: Eventi | 0

La comunità cristiana propone due incontri di approfondimento sul tema dello scorso Sinodo Diocesano “Chiesa dalle Genti”. La Chiesa proprio dal suo essere delle genti trae forza ed energie sempre nuove. La società è chiamata a vivere questa stessa sfida dello stare “con l’altro” e in questo faticoso cammino di maturazione è necessario rifuggire da un arroccamento identitario pernicioso e sottrarsi da un disorientamento, generato dall’indifferentismo. I due incontri saranno in Sala Giovanni Paolo II all’Oratorio San Luigi

Venerdì 22 Marzo 2019 ore 21
“dalle Genti” … La società come esperienza di incontro e di crescita 
Riflessioni del Prof. Michele Brignone direttore della Fondazione Oasis

Venerdì 29 Marzo 2019 ore 21
“Le Genti” per una comprensione dello straniero nel racconto biblico
a cura di don Luca e don Angelo

QUARESIMA 2019

pubblicato in: Eventi | 0

QUARESIMA 2019  LA GIOIA DI CREDERE

“…lascia, o Signore, che di quella lezione di felicità, di quel fuoco di gioia che accendesti un giorno sul monte, alcune scintille ci tocchino, ci mordano, c’investano, c’invadano. Fa che da esse penetrati come faville nelle stoppie noi corriamo le strade della città, accompagnando l’onda delle folle, contagiosi di beatitudine, contagiosi di gioia” (M. Delbrel)

Così una grande mistica del XX secolo immaginava “il fuoco” che anima coloro che credono in Cristo, …  e quasi eco di questo slancio il nostro Arcivescovo ci invita come popolo ad un cammino che talora è nel deserto ma non consuma le forze, che conosce le insidie ma non spegne il desiderio, che riconosce gli ostacoli ma non induce allo sconforto e anzi nel tempo vede crescere il suo vigore e ammanta la storia di benedizione. Se il segreto della Gioia e della Santità che Cristo annunciò sul monte ci consente di vivere così … ci interessa; se il cammino condiviso con “le folle” o con tutte “le genti” può generare un contagio di felicità e di crescita … ne abbiamo bisogno; se questa lezione ci può sottrarre dalla tentazione della cattiveria diffusa e ci rende portatori di benedizioni … è nostro dovere e responsabilità. Questa QUARESIMA sarà una occasione e sentiamo che … ci interessa … ne abbiamo bisogno … è nostra responsabilità.

OGNI VENERDÌ

Ore 7,00      Via Crucis – Sul Monte delle Beatitudini

Ore 7,15       Preghiera con i ragazzi della scuola secondaria in Oratorio

Ore 8,30        Via Crucis – Sul Monte delle Beatitudini

Ore 15,00    Celebrazione dei  Vespri con meditazione sulla Passione secondo Marco

Ore 17,00    Incontro di preghiera coi bambini della scuola primaria in Chiesa Parr. 

Ore 18,30      Via Crucis – Sul Monte delle Beatitudini

Ore 21,00    Ogni venerdì una proposta differente come indicato sotto

OGNI DOMENICA

Ore 8,30      Lodi mattutine

Ore 15,30    Celebrazione dei  Vespri, Adorazione della S. Croce e Predicazione quaresimale sulla “Gaudete et Exultate” di Papa Francesco 

VENERDÌ DI QUARESIMA

15 Marzo                  Conclusione degli Esercizi spirituali parrocchiali In Chiesa parr., ore 21

22 Marzo                  “dalle Genti” … La società come esperienza di incontro e di crescita    

                                Riflessioni del Prof. Michele Brignone direttore della Fondazione Oasis

29 Marzo                  “Le Genti” per una comprensione dello straniero nel racconto biblico 

                               a cura di don Luca e don Angelo

5 Aprile                     Via Crucis per le vie del paese                            

12 Aprile                   Via Crucis con l’Arcivescovo

Tutta la comunità è invitata a partecipare a questo momento. Si raggiungerà Binzago con mezzi propri (ritrovo ore 20 davanti al campanile)

PER VIVERE MEGLIO LA QUARESIMA

IMPOSIZIONE DELLE CENERI

Al termine di tutte le S. Messe di domenica 18 febbraio si svolgerà il rito dell’imposizione delle ceneri. Questo gesto ha un duplice significato: le ceneri rappresentano il segno della debole e fragile condizione dell’uomo e anche il segno esterno di colui che si pente del proprio agire e decide di compiere un cammino verso Dio.

DIGIUNO QUARESIMALE

I venerdì di Quaresima sono di astinenza dalle carni e da cibi ricercati, ed il venerdì che segue la I Domenica di Quaresima (15 Marzo) è anche di digiuno. In particolare il Papa ha chiesto che questo sia un giorno di digiuno e preghiera per la pace. Al digiuno sono tenuti tutti i maggiorenni fino al 60° anno, all’astinenza coloro che hanno compiuto 14 anni. Dall’osservanza dell’obbligo del digiuno e dell’astinenza può scusare una ragione giusta, come ad esempio la salute.

CAMMINO DI CARITÀ E CONDIVISIONE
  • Durante gli esercizi ogni sera sarà possibile raccogliere materiale utile all’igiene personale o di cancelleria a favore dei carcerati del carcere di Busto Arsizio
  • Per tutta la Quaresima la nostra comunità si impegna a sostenere il Centro di accoglienza “La Fabrica de la Sonrisa” a Santa Cruz (Bolivia) che accoglie ragazze povere della foresta per avviarle agli studi.
LA PREGHIERA IN FAMIGLIA

È disponibile in sacrestia il libretto “Appartenenti a questa via” utile per la preghiera quotidiana in famiglia durante tutta la Quaresima meditando sulla sequela e il cammino verso la santità.

tramonto