PELLEGRINAGGIO in Giordania e Gerusalemme

Terra di incantevole bellezza che abbraccia Fede, Arte, Cultura

dal 28 Aprile al 6 Maggio 2020 (9 giorni/8 notti)

1° giorno: Martedì 28 Aprile                                                                                                 

CONCOREZZO – AEROPORTO DI MILANO MALPENSA – AMMAN Ritrovo dei partecipanti in sede, sistemazione in pullman riservato e trasferimento all’aeroporto di Milano Malpensa. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo di linea (non diretto) per Amman. All’arrivo incontro con la guida e visita della parte storica di Amman: la Cittadella con il palazzo Omayyade ed il Museo Archeologico. Al termine visita del Teatro Romano e passeggiata nel suq. Trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere, cena e pernottamento.

2° giorno: Mercoledì 29 Aprile

AMMAN – GERASA – MADABA – MONTE NEBO – MAR MORTO Al mattino trasferimento a Jerash, (la “Pompei d’Oriente”), anche conosciuta come Gerasa. La città fece parte della Decapolis che sfociò, nei primi anni dell’era cristiana, in un periodo di grande splendore.  Già nel Neolitico il centro era abitato e d’altronde i resti che affiorano oggi dai siti archeologici, appartengono ad un ventaglio storico che va dall’età del bronzo a quella romana. Oggi Jerash è la più estesa area archeologica del nord della Giordania e conserva ancora un bel teatro, il tempio di Zeus e quello di Artemide, il ninfeo, il cardo maximo ed il foro. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento a Madaba per visitare la “città dei mosaici”, il più importante dei quali si trova all’interno della chiesa ortodossa di San Giorgio. Si tratta di un mosaico bizantino del VI secolo che rappresenta Gerusalemme e altri luoghi sacri. A seguire visita al Monte Nebo, dove si trova l’antica chiesa bizantina, memoriale di Mosè, per ammirare altri magnifici mosaici. Da qui si gode una vista stupenda attraverso la valle del Giordano e il Mar Morto fino a Gerusalemme. Celebrazione della Santa Messa. Al termine sistemazione in hotel sul Mar Morto.

3° giorno: Giovedì 30 Aprile

MAR MORTO – WADI RUM Al mattino partenza verso il deserto di Wadi Rum. All’arrivo pranzo nel campo tendato. Nel pomeriggio escursione indimenticabile in fuoristrada. Il deserto che si attraverserà si presenta con un paesaggio lunare fatto di antichissime vallate e montagne esposte al sole ma che ricorda la storia narrata nell’Antico Testamento, quando il popolo di Israele era in cammino verso la Terra Promessa. Santa Messa nel deserto. Sistemazione nel campo tendato.

4° giorno: Venerdì 1° Maggio

WADI RUM – PETRA Al mattino trasferimento a Petra. Nascosta tra le antiche valli del sud della Giordania, è considerata il tesoro nazionale più importante e mistico. Scavate interamente nella roccia dal naturale color rosa, le rovine di Petra – antica città dei Nabatei – comprendono templi, teatri romani, monasteri, case e vie. Un sentiero molto stretto porta fino al Siq, gola che conduce al cuore della città, sino a raggiungere lo splendido Palazzo del Tesoro, al Khazneh, il monumento più solenne di Petra.  Pranzo in corso d’escursione. Celebrazione della Santa Messa.

5° giorno: Sabato 2 Maggio       

PETRA – BEIDA (PICCOLA PETRA) – KERAK – MAR MORTO Al mattino visita di Beida, la piccola Petra, luogo molto interessante: si pensa fosse stato ideato per ingannare i predoni e gli ospiti indesiderati, per evitare che scoprissero ed entrassero nella vera e grande Petra. Celebrazione della Santa Messa. Al termine trasferimento verso il Mar Morto con pranzo in corso di escursione. Sosta a Kerak dove sorge l’antica e imponente fortezza. Per la sua posizione strategica, Kerak fu capitale del distretto crociato a oriente del Mar Morto, lungo la Via dei Re.  Sistemazione in hotel sul Mar Morto.

6° giorno: Domenica 3 Maggio

MAR MORTO – PONTE ALLENBY – HERODION – BETLEMME Al mattino partenza per la frontiera di Ponte Allenby per uscire dalla Giordania ed entrare in Israele. Sosta all’Herodion per visitare i resti di uno dei palazzi di Erode il Grande. Proseguimento verso Betlemme. Nel pomeriggio salita alla Piazza della Mangiatoia per la visita della Basilica della Natività e delle grotte sotto la chiesa di Santa Caterina. Celebrazione della Santa Messa. Passeggiata nel centro storico per ammirare le numerose botteghe artigiane.

7° giorno:  Lunedì 4 Maggio         

BETLEMME – HEBRON – GERUSALEMME Partenza per Hebron, una delle città più antiche del mondo, dove Davide fu proclamato re alla morte di Sau. Visita alle tombe dei patriarchi e delle matriarche: Abramo con la moglie Sara, Isacco con Rebecca, Giacobbe con Lia. Nel pomeriggio si percorrerà la Via Dolorosa con sosta alla chiesa crociata di Sant’ Anna, con l’adiacente Piscina di Betzaeta. Dalla cappella dell’ “Ecce Homo” inizio della via Crucis: dalla Chiesa della Flagellazione si raggiungerà il Santo Sepolcro, dove sarà celebrata la Santa Messa. Visita a tutti i luoghi santi all’interno della Basilica: la tomba di Gesù, il Calvario e la cappella di Sant’ Elena dove è stata ritrovata la croce. Sistemazione in hotel a Gerusalemme.

8° giorno: Martedì 5 Maggio

GERUSALEMME Al mattino salita al Monte degli Ulivi, in località Betfage, per ricordare l’ingresso messianico di Gesù. Visita alla Chiesa del Padre Nostro, al cimitero ebraico e alla Dominus Flevit, eccezionale punto panoramico da cui contemplare la città vecchia di Gerusalemme. Alla Basilica delle Nazioni celebrazione della Santa Messa. Sosta alla grotta dell’arresto di Gesù e alla tomba di Maria. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio al Monte Sion, visita al Cenacolo e alla Dormitio Virginis. Seguendo l’antica strada dei pellegrini che si recavano al Tempio, arrivo al Kotel, ovvero al Muro Occidentale. Esso è l’unica parte rimasta dell’antico tempio di Gerusalemme ed è grande punto di riferimento per la religione ebraica. Nel tardo pomeriggio visita al tunnel sotto il Muro Occidentale.

9° giorno: Mercoledì 6 Maggio

GERUSALEMME – TEL AVIV – AEROPORTO DI MILANO Al mattino celebrazione della Santa Messa a conclusione del Pellegrinaggio. Visita alla spianata delle moschee, localizzata nell’ Al-Haram al-Sharif dove sorgono le moschee di El Aqsa, cioè “la lontana” e la Cupola della Roccia. Tempo libero a disposizione in città vecchia e pranzo libero. Trasferimento all’aeroporto di Tel Aviv in tempo utile per il volo di rientro in Italia.