PASQUA 2019

pubblicato in: Eventi | 0

PASQUA 2019

QUANTO MORIR PERCHE’ LA VITA NASCA!

Carissimi,

per farvi gli auguri di una Buona Pasqua di Resurrezione, vorrei regalarvi una poesia, forse la più bella che abbia mai scritto Clemente Rebora.

Mentre il creato ascende in Cristo al Padre,

nell’arcana sorte

tutto è doglia del parto:

quanto morir perché la vita nasca!

pur da una Madre sola, che è divina,

alla luce si vien felicemente:

vita che l’amor produce in pianto,

e, se anela, quaggiù è poesia;

ma santità soltanto compie il canto.

                                                          Poesia e santità, da Poesie (1913-1957)

Essa ci invita a guardare a tutta la realtà, al creato, come ad un progressivo cammino, in Cristo, verso il Padre. Il mondo e la nostra storia gravidi di contraddizioni, lacrime e sangue, hanno una direzione e quando abbiamo la percezione di essere disorientati e stanchi, si tratta di riconoscere l’orizzonte verso cui siamo protesi. Il disegno provvidenziale di Dio ci attesta che ogni cosa ha un indirizzo chiaro, così che tutto diventa doglia di un parto perché la vita possa nascere.

Per vivere in pienezza dobbiamo accogliere quel lento morire che ci portiamo addosso, che non è sventura da cui rifuggire ma possibilità che la vita nasca.

Nasca … allora … questa vita, da tutte le nostre pur piccole morti e la nostra esistenza sarà immagine della luce Pasquale!

AUGURI ! don Angelo